“Sei come sei”, l’ultimo libro della Mazzucco

dicembre 27, 2013 § 3 commenti

La Mazzucco in “Sei come sei” racconta la storia di Eva, bambina con due padri. Un romanzo sul tema delle famiglie gay che non riesce a convincere del tutto.

Sei come sei - Melania MazzuccoLa mia lettura di Natale, a proposito di famiglia e tradizione e annessi e connessi, è stato l’ultimo di libro di Melania MazzuccoSei come seiLa trama mi sembrava interessante: Eva è figlia di due padri, il compassato latinista Christian e l’ex musicista punk Giose, in arte Yuma. Il tentativo dei due di costruirsi, costi quel che costi, una famiglia normale viene spezzato dalla morte improvvisa di Christian, la metà seria (e danarosa) della coppia. Inutile dire che nessun giudice accetta di dare in custodia l’undicenne Eva a Giose-Yuma, che non lavora da dieci anni – durante i quali si è occupato unicamente, e amorevolmente, della figlia – e comunque prima era un cantante che si presentava sul palco vestito di lamé e la cui hit si intitola Disadatto. Non gliel’avrebbero data, Eva, neppure se fosse stato un regolare vedovo a cui è mancata la moglie, figuriamoci così. Giose si rifugia in un casale sui Monti Sibillini (nomen omen), ma la piccola Eva, che è terribilmente sveglia e intelligente per la sua età, deciderà di raggiungerlo a seguito di un incidente causato, guarda caso, dall’ottusa ignoranza dei compagni di scuola che prendono in giro la ragazzina che pretende di avere due padri.

Trama, dicevamo, interessante, che sicuramente contribuisce a sviscerare il tema delle adozioni da parte delle coppie gay con relativi (non) diritti, con evidente messaggio buonista per cui l’importante è amare ed essere amati. Certo Giose e Christian amano Eva come un padre e una madre biologici. L’hanno voluta, desiderata, hanno combattuto (e speso) per averla. Sono due uomini. Forse che gli uomini amano i figli meno delle donne? Sapete che non ci ho mai creduto.
Nella storia di questa coppia omosessuale, decisivo è stato un quadro di un pittore spagnolo, che raffigura San Giuseppe con il bambin Gesù. Nota l’autrice che i pittori italiani non hanno trovato spazio per la paternità, mostrando sempre e solo Madonne con il Bambino. Come se i padri fossero solo un mezzo. E, nel caso della Sacra Famiglia, neanche quello.

Tuttavia, devo dire che Sei come sei non mi ha entusiasmata.
Buona scrittura, la Mazzucco non è certo una pivellina, temi importanti e discussi come il diritto ad avere figli da parte di coppie gay, eppure qualcosa nell’insieme che non convince: Eva, un’undicenne che ragiona come una professoressa universitaria, francamente insopportabile nel prologo che si vuole scritto di suo pugno, la coppia fin troppo perfetta Giose-Christian, così profondamente diversi eppure pronti ad accollarsi ruoli talmente netti che nemmeno nelle coppie eterosessuali, con Christian colto e severo e Giose accudente e giocherellone, una Roma così tollerante che pare di essere ad Amsterdam, le famiglie dei due uomini che incoraggiano non solo la relazione omosessuale ma anche la scelta di ricorrere alla fecondazione assistita e all’utero in affitto…
La ragione sta tutta da una parte, la famiglia del Mulino Bianco Gay da una parte e il bullismo dei compagni di scuola volgari e ignoranti dall’altra, e io non amo gli assoluti, specialmente in letteratura, dove dovrebbe esserci spazio per la riflessione e le sfumature. I personaggi di Sei come sei non mi hanno suscitato la totale empatia che la Mazzucco probabilmente voleva suscitassero, il tema mi è sembrato un po’ troppo “saggio sull’adozione da parte di coppie omosessuali”, ma senza l’obiettività di un articolo di giornale.

Annunci

Tag:, , , , ,

§ 3 risposte a “Sei come sei”, l’ultimo libro della Mazzucco

  • Claudia ha detto:

    Non sono del tutto d’accordo. Non trovo che la ragione sia tutta e solo da una parte. E questo perché di difficoltà, emarginazione, soprusi i tre ne subiscono tanti. Ma tutto questo e’ accennato, e’ di passaggio, non è ostentato. E poi sempre, dall’inizio, per vincere le loro battaglie, coronare i loro sogni, hanno bisogno degli altri. Dell’Armenia, della mamma in affitto, della ex moglie, della mamma di Loris. Non è quindi solo un libro pro-omosessuali. E loro due non sono affatto perfetti, ne’ come singoli, ne’ come coppia. Ne’ come genitori. Anche se Giose nel ruolo di padre senz’altro si riscatta.

  • […] e pubblicizzato a palla. Feltrinelli? Ci senti? Sempre per par condicio, vi dirò che anche Sei come sei, l’ultimo libro della Mazzucco, autrice non esattamente di nicchia, pubblicata da Einaudi, […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo “Sei come sei”, l’ultimo libro della Mazzucco su The concept store.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: