Questo libro non ha titolo perchè è scritto da un art director

aprile 12, 2010 § Lascia un commento

E’ la cosa più bella del libro di Lorenzo Marini. Il titolo, dico.
Per il resto, fa venire una rabbia cane. Pura invidia, probabilmente. Il giovane Marini racconta la sua ascesa di giovane creativo: passa da un’agenzia all’altra con una facilità sconcertante. Ogilvy. Tac. Leo Burnett. Tac. Canard. Un Leone d’Oro a Cannes con lo spot Agnesi. Tac. Armando Testa. Fa colloqui e passa da un posto all’altro, raddoppia lo stipendio come se niente fosse.
Forse è davvero un genio, mi dico, forse semplicemente erano altri tempi. Erano i tempi della pubblicità. I favolosi anni ‘8o, quando con la pubblicità ci si faceva i soldi, non come oggi è già tanto se porti a casa uno stipendio. Oggi gli anni ’80 sono finiti. Non è che è finita anche la pubblicità?
Allora si facevano i film, gli annunci stampa, c’era il testo e l’immagine, il copy e l’art. Oggi c’è che diventi fan di un brand su Facebook, ricevi gli aggiornamenti della marca insieme alle ultime notizie dei tuoi amici. Forse oggi esagerano, con il web 2.0, il marketing esperenziale e quello sensoriale, il cluetrain manifesto e un sacco di parole difficili in inglese che in realtà vogliono dire solo cazzate, tipo il word-of-mouth che poi è solo il buon vecchio passaparola. Però bisogna essere ciechi a non  vedere che le cose stanno cambiando. Ci sarà ancora spazio per la pubblicità, quella degli spot? O li vedremo solo sull’iPhone e sull’iPad, come sostiene quel furbastro di Steve Jobs? E la pubblicità in tv, sarà arte, o solo roba per casalinghe?

Annunci

Tag:, ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Questo libro non ha titolo perchè è scritto da un art director su The concept store.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: